Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni clicca su Privacy Policy nel menu che trovi in fondo alla pagina a destra. (Cookie e Privacy Policy)

 

 

Tecnologiche, sociali, relazionali e professionali

 

 

 

Non dimenticare il sociale per far volare il commercio online!

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Reti sociali e collaborative filtering. Come sta evolvendo la rete e affermandosi il Web 2.0 con le sue caratteristiche di collaborazione, partecipazione ed elevata socialità ( il sociale come strumento per dare le ali all'economia ed al commercio online ). Gli esempi di Linkedin, OpenBC, Ecademy ma anche di Flickr, Amazone, Supereva e molti altri......

Reti sociali e networking nel mondo del business

Le metafore, i modelli matematici e gli algoritmi della teoria delle reti sono applicati sempre più frequentemente da aziende che operano in rete con idee innovative applicate a progetti online e mercati tra loro diversi.   I destinatari e gli utenti finali di questi progetti possono anche non essere a conoscenza di queste teorie e algoritmi applicati alla rete ma sono sicuramente coinvolti e partecipi di un fenomeno che sta influenzando il loro processo decisionale e comportamento all'acquistano online, come valutano e usufruiscono di servizi prodotti offerti online, come partecipano ai blog e ai forum, come pubblicano e condividono con la comunità della rete le loro fotografie, le loro produzioni artistiche ecc. . Il comportamento di questi utenti finisce per influenzare quello degli altri andando ad ingrandire a dismisura quantità e qualità delle connessioni e delle relazioni online.

L'appartenenza a reti di persone che partecipano a progetti pensati già in forma reticolare e per un networking di tipo sociale finisce con influenzarci tutti e condizionarci nelle nostre abitudini e comportamenti quotidiani. Uno dei metodi per utilizzare il networking sociali per scopi e progetti diversi si chiama Collaborative Filtering . Si tratta di un metodo che permette di raccogliere informazioni sui comportamenti ed i gusti delle persone per cercare di prevedere i loro comportamnenti futuri e come i loro gusti evolveranno nel tempo. Per saperne di più sul collaborative filtering potete visitare anche i seguenti link: Lavori di ricerca e pubblicazioni scientifiche, elenco di risorse e link , seminario italiano università di Padova .

Piattaforme di networking sociale

map13Le piattaforme di networking sociale disponibili sono ormai numerosissime ed affermate anche in Italia. Il fenomeno ha assunto dimensioni planetarie e trovato coniugazioni particolari e locali per andare incontro ad esigenze e caratteristiche tipiche di un popolo, di una lingua o di obiettivi di business particolari.

Il successo di Linkedin, un ambiente di networking finalizzato al business networking ma soprattutto per i cacciatori di teste e i responsabili delle risorse umane aziendali, ha trascinato quello di molti altri ambienti e comunità di networking già presenti in rete da tempo o sorti in quetsi ultimi anni quali: Tribe.net , openbc, friendster, asmallworld e molti altri. Nati con l'offerta di servizi completamente gratuiti, questi ambienti comunitari si sono oggi quasi tutti indirizzati verso un modello che prevede da parte degli utenti la sottoscrizione di un contratto a pagamento in cambio di servizi aggiuntivi ( ricerche finalizzate, maggiore visibilità sui membri della comunità e facilità/possibilità di raggiungerli direttamente, promozione di inizaitive proprie, ecc. ).

Un ambito particolare che ha visto l'affermarsi di numerose proposte è quello degli incontri affettivi/matrimoniali in rete quali match o eharmony ma anche Supereva in Italia

Retail/eCommerce

La maggior parte dei siti e portali di e-commerce utilizzano il metodo del collaborative filtering per aumentare le loro vendite di prodotti e servizi. L'esempio più noto è naturalmente  Amazon's che da tempo utilizza il passa parola e le recnsioni scritte dai lettori per 'condizionare' il comportamento dei visitatori in rete.

Musica online e radio

In ambito musicale Last FM, Genielab o Pandora ci danno la possibilità di scegliere la musica che ci piace e di costruire una nostra radio con canali tematici coerenti con i nostri gusti e scelte musicali. Il modello di business che sostiene questi progetti consiste nei link a siti o portali di e-commerce quali Apple's iTunes e altri.

Editoria - Libri

Lo stesso approccio e modello di business lo troviamo in ambito editoriale con siti come ad esempio read next che ci permettono di indicare quali potrebbero essere le nostre decisioni di acquisto in un prossimo futuro e di influenzare quindi le scelte di altri. L'acquisto è promosso e facilitato da collegamenti a siti di tipo commerciale quali Barnes&Noble, IBS in Italia e molti altri.

Film e altro

MovieLens è un servizio gratuito fornito da GroupLens Research dell'Università del Minnesota.  Ma esistono molti altri esempi di collaborative filtering applicati ad ambiti quali la prenotazione di un hotel, l'organizzazione/prenotazione di una vacanza ecc.

Arte e fotografia

Uno degli esempi più interessanti in rete di come si possa sviluppare la collaborazione tra persone è dato dai portali nei quali è possibile pubblicare, mostrare e condividere le proprie fotografie personali e opere artistiche quali  Flickr o myspace.  La collaborazione da parte degli utenti è gratuita. Il modello regge grazie alla pubblicità e alle promozioni a pagamento online.

Motori di ricerca

Anche nei motori di ricerca gli algoritmi della teoria delle reti applicata al networking sociale giocano un ruolo chiave nel modo in cui vengono ricercate, organizzate e distribuite le informazioni sulla rete.

Mondo open source e archivi di conoscenza online

L'esempio forse più interessante della rete in termini di collaborazione è rappresentato dal successo di Wikipedia, l'enciclopedia online realizzata in modo assolutamente decentralizzato, volontaristico e professionale da milioni di utenti della rete che collaborano tra loro. Ogni nuovo contributo arricchisce l'enciclopedia e favorisce la condivisione di nuove informazioni e nuove conoscenze. Nel mondo open source esempi collaborativi online sono quelli di Linux, Mozilla/Firefox, MySQL, Zope, Plone e altri, progetti che vivono grazie alla collaborazione volontaria e disinteressata di migliaia di sviluppatori e programmatori di software in rete. Un ulteriore esempio è Sourceforge .

Strumenti di analisi delle reti sociali e servizi di consulenza

Tutti gli esempi sopra citati dimostrano come il mondo del social networking in rete è ancora un ambito limitato a poche persone e influenzato prevalentemente dal passa parola e dalle 'raccomandazioni'. Le applicazioni di Social Network Analysis disponibile sul mercato ad oggi sono ancora scarse in numero e qualità ed offerte da poche aziende e consulenti quali Rob Cross, IBM, Orgnet o Visiblepath. Lo scopo di queste aziende è di fornire strumenti sofisticati in grado di aiutare le organizzazioni ad analizzare e scoprire le molte organizzazioni informali che solitamente popolano ogni organizzazione reale.

Per saperne di più sui temi delle reti sociali, gli sviluppi in corso e le tendenze in atto è necessario continuare a monitorare la rete e quanto di nuove in essa appare. In Italia il nostro progetto Complexlab può essere un punto di riferimento sicuro e un link da trasferire sul vostro blog, sito personale o aziedale.

Carlo Mazzucchelli

 

I miei e-book

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetto

Per contattarmi

Email

Linkedin

Facebook

 

Informazioni

Informazioni

Privacy policy

Coockie Policy

Copyrights

Ringraziamenti

 

 

SoloTablet

Nato come progetto editoriale nel 2010, SoloTablet è diventato un punto di riferimento online importante per quanti sono interessati alle nuove tecnologie ed a un loro utilizzo critico e consapevole. SoloTablet contribuisce da sempre alla conoscenza delle nuove tecnologie e all'innovazione con narrazioni, riflessioni e approfondimenti su soluzioni, ambiti di applicazione, stili di vita, euristiche, buone pratiche, referenze e casi di studio.


Retidivalore è un progetto di Carlo Mazzucchelli - Creato nel 2009 è oggi utilizzato prevalentemente come semplice contenitore di informazioni online.

Copyright Retidivalore 2009-2017 - All Rights Reserved.

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper