Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni clicca su Privacy Policy nel menu che trovi in fondo alla pagina a destra. (Cookie e Privacy Policy)

 

 

Tecnologiche, sociali, relazionali e professionali

 

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Per gli enterprise portals l’anno che si è appena concluso è stato ricco di novità, annunci e segnali. Può essere interessante per un redattore al suo ultimo articolo per l’anno in corso e per una rivista da sempre molto attenta alle nuove tendenze, provare a stilare un resoconto di quanto successo nel tentativo di comprendere meglio quello che potrebbe accadere. Non è però mia intenzione suggerire roadmap di prodotti e funzionalità. Collegandomi invece alle riflessioni pubblicate sul numero precedente a commento del convegno Portal e Web 2.0 organizzato da Nextvalue e Computer Business Review, cercherò di confermare alcune tendenze e attirare l’attenzione del lettore su alcuni nuovi paradigmi che stanno reinventando quella parte della rete abitata dagli enterprise portal.

Quale futuro per i portali aziendali

Le novità che hanno caratterizzato nel 2007 il mercato degli Enteprise Portal e le tendenze per il nuovo anno.

( Un articolo di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. pubblicato sulla rivista Computer Business Review del mese di dicembre 2007

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Cosa c’entra una ricerca di mercato sul comportamento dei consumatori europei e su quanto essi siano oggi influenzati dalla blogosfera e le soluzioni di Coolhunting in rete? Se leggete per intero questo articolo forse troverete alcune risposte…….

Per saperne di più e per partecipare in prima persona ad una dimostrazione del prodotto potete scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

La ricerca sull’influenza dei blog sul comportamento all’acquisto dei consumatori.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

I benefici della Social Network Analysis applicata alle organizzazioni aziendali

Gli strumenti di analisi delle reti sociali sono oggi utilizzati con efficacia per mappare e misurare reti sociali, comunità di persone, organizzazioni attraverso l'analisi dei flussi di conoscenze e di informazione tra i nodi che compongono la rete e delle loro relazioni. L'analisi viene applicata alle reti sociali nel loro essere sistemi umani adattativi complessi.  Per compiere queste analisi è possibile ricorrere a strumenti di analisi delle reti sociali /SNA o ONA) che rappresentano un metodo pratico per investigare e analizzare comunità di pratica e ecosistemi dinamici della conoscenza che caratterizzano le organizzazioni e le imprese moderne. I'utilizzo di strumenti di analisi delle reti sociali porta a risultati concreti in termini di produttività personale e organizzativa, innovazione e capacità adattativa alle sfide del futuro.

Può comunque essere utile elencarne alcuni:

  • Abbattimento dei costi grazie ad una migliore utilizzazione ed ottimizzazione delle risorse disponibili
  • Miglioramento delle prestazioni finanziarie attraverso l’ottimizzazione dei contributi dei più bravi, dei più competenti e dei più performanti
  • Focalizzazione sull’importanza della conoscenza tacita e sugli assset intangibili dell’azienda
  • Scoperta delle risorse professionali e umane migliori esistenti in azienda e del loro ruolo nell’organizzazione
  • Miglioramenti fondamentali e maggiore rapidità nelle attività di ricerca e sviluppo
  • Migliore comprensione delle molte organizzazioni informali esistenti all'interno di una organizzazione
  • Comprensione di quanto accade negli spazi vuoti dell’organigramma
  • Conduzione di analisi what-if prima di operare cambiamenti organizzativi
  • Identificazione delle vulnerabilità, dei rischi e dei problemi di sicurezza/riservatezza presenti in una rete sociale che costituisce l’organizzazione
  • Pianificazione intelligente degli spazi architettonici e realizzazione di architetture sociali in grado di favorire scambio, interazione e collaborazione
  • Monitoraggio di operazioni di fuzioni o acquisizioni aziendali e riorganizzazioni
  • Miglioramento degli strumenti di valutazione dei partner e per la loro scelta sul mercato
  • Migliore conoscenza e comprensione delle comunità di pratica che operano in azienda
  • Individuazione degli esperti disponibili nell’organizzazione o comunità di pratica e delle loro relazioni e contatti ( chi li cerca, chi si rivolge a loro con maggiore frequenza, percè ecc.)
  • Scoperta dei buchi neri esistenti nei flussi comunicazionali e scambi di conoscenza esistenti nell’organizzazione
  • Identificazione dei legami chiave che non dovrebbero essere spezzati nelle fasi di riorganizzazione, downsizing, fusione ecc.
  • Sviluppo di nuove figure di leader per organizzazioni agili e adattative, sia tra le risorse già disponibili sia tra quelle di recente inserimento nell’organizzazione
  • Far crescere e incrementare la diversità attraverso una migliore inclusione delle donne e delle minoranze
  • Identificazione dei leader naturali e dei migliori esecutori/performers
  • Strumento di conoscenza per la scelta di nuove figure apicali e manageriali
  • Incremento delle prestazioni di team virtuali e distanti geograficamente
  • Identificazione delle persone giuste da inserire in iniziative di indagine conoscitiva, survey, operazioni di feedback ecc.
  • Facilitazione per un dialogo produttivo tra i manager incaricati di guidare e promuovere le attività di cambiamento
  • Ottimizzazione di ecosistemi della conoscenza attraverso un migliore utilizzo degli asset esistenti
  • Identificazione dei colli di bottiglia, delle persone meno performanti così come di quelle oberate dalle richieste e quindi non in grado di svolgere efficientemente le loro attività
  • Analisi delle comunicazioni in rete attraverso siti web, forum online, blog ecc.
  • Visualizzazione delle dinamiche di una rete sociale attraverso mappe temporali e la realizzazione di video interattivi con i quali è possibile confrontare situazioni temporali diverse e compiere analisi di tipo predittivo
  • Analisi dei testi e dei loro contenuti per individuare ciò che 'non sappiamo di non conoscere' e far emergere relazioni nascoste tra gli autori di questi testi e i testi stessi

I miei e-book

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetto

Per contattarmi

Email

Linkedin

Facebook

 

Informazioni

Informazioni

Privacy policy

Coockie Policy

Copyrights

Ringraziamenti

 

 

SoloTablet

Nato come progetto editoriale nel 2010, SoloTablet è diventato un punto di riferimento online importante per quanti sono interessati alle nuove tecnologie ed a un loro utilizzo critico e consapevole. SoloTablet contribuisce da sempre alla conoscenza delle nuove tecnologie e all'innovazione con narrazioni, riflessioni e approfondimenti su soluzioni, ambiti di applicazione, stili di vita, euristiche, buone pratiche, referenze e casi di studio.


Retidivalore è un progetto di Carlo Mazzucchelli - Creato nel 2009 è oggi utilizzato prevalentemente come semplice contenitore di informazioni online.

Copyright Retidivalore 2009-2017 - All Rights Reserved.

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper