Messaggio
PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1841
ScarsoOttimo 
Articoli
Scritto da Carlo Mazzucchelli   

La solitudine del social networker

È possibile vivere quotidianamente in rete tra i tanti contatti che abbiamo, spesso disponibili in tempo reale sul nostro monitor, e tuttavia sentirsi soli? E’ possibile avere intorno a sé amici, parenti, bambini e colleghi capaci di rendere felice l’esistenza di tutti i giorni ma socializzare di più su Facebook di quanto non facciamo intorno ad un tavolo da cucina o di un ristorante?

Siamo quasi sette miliardi ma sempre più soli. Le tecnologie mobili e sociali e le applicazioni di social networking hanno moltiplicato i contatti tra le persone ma non sono ancora riuscite a sostituire la potenza di uno sguardo, la valenza di un gesto, il contatto faccia a faccia e le molte emozioni scatenate dai sensi e dagli affetti.

Avvertiamo tutti le potenzialità delle nuove tecnologie ma anche il rischio di maggiore isolamento, senso di solitudine e di nuove angosce.

Ho provato a raccontare quello che penso sull'argomento con un ebook, disponibile per chi fosse interessato su tutti i principali store online: Amazon.it, Bookrepublic, Feltrinelli.it, Hoepli e altri ancora.

 

Commenti
Nuovo Cerca
Commenta
Nome:
Email:
 
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."