Messaggio
DOMANDE E CURIOSITA', RISPOSTE E DEFINIZIONI PDF Stampa E-mail
Venerdì 13 Novembre 2009 17:30
  1. Una rete di valore è un insieme complesso di risorse tecniche e sociali che interagiscono tra loro grazie a relazioni in gradod i generare benefici personali ( la singola entità, il nodo della rete ), benefici e valori sociali ( derivanti dalle interazioni tra le risorse o nodi sociali che caratterizano la rete in questione) e  valori e risultati economici ( transazioni che derivano dalle relazioni e dalle connessioni esistenti tra i nodi che costituiscono la rete . Non necessariamente il valore economico prende la forma di denaro. Il valore gnerato è spesso di tipo intangibile, si presenta sotto forma di conoscenze trasmess e conoscenza condivisa e di altri beni intangibili. Una delle caratteristiche di queste reti di valore è l'elevata interdipendenza tra i nodi che le caratterizzano e la loro similarità in termini di forma, struttura e funzionamento all'inetrno o all'esterno di un'azienda.

 

2. Reti di impresa: reti di valore utili ad affrontare le turbolenze economiche e finanziarie e ad affrontare con maggiore facilità e successo la competitività e   aggressività dei mercati internazionali nati dalla globalizzazione. La rete di imprese assume un valore particolare quando la rete è formata da realtà imprenditoriali e aziendali piccole e medie che si connettono e costruiscono relazioni strette finalizzate a superare i vincoli che per ognuna di queste realtà deriva dalla loro dimensione e ridotta capacità a competere in mercati globali. Esistono tre tipi di reti d’impresa. Una è orizzontale, rete coordinata e organizzata in modo che tutti i componenti hanno pari dignità (un esempio è la rete che si realizza nei consorzi che possono essere considerati vere e proprie reti d’impresa primordiali); il secondo modello di rete d’impresa è verticale e caraterizzata da un’azienda leader, chiamata ‘nodo’ guida che detta le regole alle quali si devono adeguare tutte le altre imprese della rete; infine esistono reti di imprese con configurazioni intermedie e miste che possono avere ‘centri gravitazionali multipli’ dove, di volta in volta, a seconda delle condizioni di mercato si vengono a creare dei ‘nodi’ che  hanno un ruolo di centro motore per tutto il sistema. Le reti di impresa possono essere viste come una evoluzione dei distretti verso una forma di organizzazione più adeguata a permettere a molte imprese a competere in un'economia globalizzata.

 

Commenti
Nuovo Cerca
Commenta
Nome:
Email:
 
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Novembre 2009 18:15