Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni clicca su Privacy Policy nel menu che trovi in fondo alla pagina a destra. (Cookie e Privacy Policy)

 

 

Tecnologiche, sociali, relazionali e professionali

 

 

 

l Web “2.0 la piattaforma dell’evoluzione dei modelli business e delle abitudini e della rivoluzione della comunicazione nonché del linguaggio.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Giuseppe Graci

Oggi le tecnologie Web 2.0 stanno contribuendo al cambiamento che noi tutti stiamo vivendo  nella sfera economica, sociale, delle abitudini e dei comportamenti sia dei singoli che delle comunità.   Non entreremo in un’analisi delle technicality del Web 2.0. ma bensì cercheremo di mettere in evidenzia alcuni degli elementi peculiari che sottostanno all’applicazione delle tecnologie Web 2.0 e che sono la leva di questo cambiamento.

L’autunno del 2001 ha segnato un punto di svolta per la  Rete in cui le aspettative attorno alle dot-company si sono sciolte come una bolla di sapone. Diverse sono state  le motivazioni che hanno portato alla disillusione delle dot-company anzi molto si è detto a tal proposito.

Il valore ed il contributo della crisi delle dot-company è stato quello di riportarci tutti alla realtà, fenomeno tipico di ogni rivoluzione tecnologica, e ha consentito da un lato ad epurare tutti quei contesti che erano sopravalutati dall’altro ha avviato il processo evolutivo del nuovo paradigma delle tecnologie informatiche dell’era della collaborazione.

Era, così come intesa da Don Tapscott, in cui si fa leva e si iniziano ad usufruire delle opportunità offerte dalle tecnologie  Web2.0 nate dalle “ceneri” della crisi della Rete.

La nascita delle tecnologie "Web 2.0" che  potremmo fare risalire alla sessione di brainstorming durante una conferenza tra J O'Reilly, MediaLive International Dale Dougherty, pioniere del web e Vice-Presidente di O'Re i quali evidenziavano che la Rete non era "crollata" ma bensì la Rete stava evolvendo cambiando veste ed assumeva sempre più un ruolo chiave ed importante. Questo attraverso nuove interessanti tecnologie, applicazioni  e siti che, con una sorprendente regolarità,  nascevano . Inoltre, le società che erano sopravvissute al collasso sembravano avere alcune caratteristiche in comune che altro non sono che gli elementi di differenziazione dell’opportunità di business offerte dalle tecnologie Web 2.0.

Alan Greenspan, presidente del Federal Riserve Board, in un suo discorso tenuto nel dicembre del 2000  diceva: " ……..l'innovazione tecnologica e in particolare il diffondersi della tecnologia dell’informazione ha rivoluzionato il modo di condurre gli affari nell'ultimo decennio ……..”  In altro discorso intitolato "Structural change in the new economy" (Il cambiamento strutturale della nuova economia) sempre Alan Greenspan evidenziava che acconto al continuo  processo di innovazione tecnologica oggi ci si trova di fronte ad una inedita proliferazione di tecnologia dell'informazione che rendeva quest’ultimo periodo diverso di quelli precedenti.

Disponibilità che deve essere intesa non solo come mera tecnologia ma anche di informazioni e di contenuti.

Quindi non possiamo che concordare che ci troviamo di fronte ad una rivoluzione in cui si sono, si stanno e si affermeranno nuovi paradigmi tecnologici, economici,  sociali anzi potremmo anche affermare che la rivoluzione della Rete non è ancora compiuta e le sue potenzialità non sono state ancora pienamente sfruttate e interiorizzane e completamente espresse.

Possiamo, inoltre, affermare, senza ombra di dubbio, che questo processo di cambiamento, da tempo avviato, ha cominciato ad alterare il modo con cui facciamo business facendo cadere il concetto di:

  • offerta di servivi per settori industriali silo-centrici passando da una logica di una offerta di servizi e prodotti specifici di un settore a servizi ad una logica in cui l’offerta di servizi e prodotti di uno specifico settore si amplia con servizi diversi o complementari appartenenti ad altri settori industriali. Oggi ci sono società che operano in un specifico settore industriale le quali offrono servizi di altri settori. Un esempio sono le società della distribuzione al dettaglio che offrono servizi di telefonia mobile che fino a pochi mesi fa erano servizi esclusivi della compagnie telefoniche;
  • domanda in cui il ruolo e la posizione del consumatore sta mutando in modo significativo. Quello che stiamo vedendo è il passaggio del consumatore che acquista tutto quello che gli viene proposto in modo passivo ad una domanda in cui il richiedente diventa parte attiva sin dal momento della concettualizzazione del servizio e del prodotto.

Quali sono gli elementi caratteristici dell’applicazione delle tecnologie Web 2.0 che sono i motori del cambiamento sia socio-economico che di quello dei comportamenti ed attitudini degli individui? Le opportunità offerte dalle  tecnologie Web 2.0 sono:

  • la possibilità di sfruttare l’intelligenza e la conoscenza collettiva delle Rete. Oggi gli  utenti aggiungono nuovi concetti e nuovi siti che vengono a loro volta integrati alla struttura di altri utenti che ne scoprono il contenuto. Come effetto possiamo dire che la aggregazione, le associazioni e le comunità diventano più forti e crescono organicamente e liberamente attraverso la collaborazione di tutti;
  • la disponibilità, la velocità  e la facilità di accesso alle informazioni associato al basso o quasi nullo costo delle informazioni stesse stanno rendendo, ad esempio, sempre più potente il consumatore finale acquisendo un ruolo sempre più predominante e non subordinato;
  • la possibilità di comunicare liberamente, di esprimere liberamente i propri concetti di scambiare opinioni e pareri nonché di poter esporre i propri concetti e contenuti dinamicamente dotandoli anche di veste grafica accattivante senza richiedere delle competenze e  conoscenze tecniche particolare. Se prima le comunità web erano principalmente “cose” per esperti informatici, oggi la situazione si è completamente ribaltata;
  • la  possibilità di essere tempestivamente informati e di fruire dell'informazione non solo sul sito in cui è nata  l’informazione stessa ma anche attraverso canali diversi di avere accesso in altri punti della Rete. Questo consente di essere in grado di conoscere nuovi contenuti inseriti su un sito senza doverlo visitare direttamente
  • la possibilità dei partecipanti della Rete non solo di creare contenuti ma anche di aggiungere valore, ad altre iniziative e contenuti presenti nella Rete, attraverso una  partecipazione libera, aperta e spontanea. Le comunità open source sono un chiaro esempio dove, in modo volontaristico seguendo delle semplici regole di comportamento, si possono sviluppare delle soluzioni e sistemi utilizzabili a supporto della produzione dei servizi e prodotti di un’azienda
  •  la possibilità non solo di diventare co-produttore del servizio e/o del prodotto ma di diventare il facilitatore della crescita degli affari del proprio cliente e indirettamente anche dei propri affari.

Queste opportunità non sono e non vogliono essere esaustive ma voglio essere di stimolo per ampliare e meglio comprendere e quindi sfruttare le straordinarie opportunità che le tecnologie Web 2.0 possono offrire.

I miei e-book

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetto

Per contattarmi

Email

Linkedin

Facebook

 

Informazioni

Informazioni

Privacy policy

Coockie Policy

Copyrights

Ringraziamenti

 

 

SoloTablet

Nato come progetto editoriale nel 2010, SoloTablet è diventato un punto di riferimento online importante per quanti sono interessati alle nuove tecnologie ed a un loro utilizzo critico e consapevole. SoloTablet contribuisce da sempre alla conoscenza delle nuove tecnologie e all'innovazione con narrazioni, riflessioni e approfondimenti su soluzioni, ambiti di applicazione, stili di vita, euristiche, buone pratiche, referenze e casi di studio.


Retidivalore è un progetto di Carlo Mazzucchelli - Creato nel 2009 è oggi utilizzato prevalentemente come semplice contenitore di informazioni online.

Copyright Retidivalore 2009-2017 - All Rights Reserved.

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper