Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni clicca su Privacy Policy nel menu che trovi in fondo alla pagina a destra. (Cookie e Privacy Policy)

Il paradigma delle reti

Stampa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Allineare mercati, strategie e comportamenti: dal paradigma di Bain a quello dei network
Retidivalore segnala un testo scritto e pubblicato dagli studenti del Dottorato di Ricerca in Management dell'Università LUISS di Roma nella collana SL Quaderni, Edizioni Franco Angeli. Attraverso una rilettura, che passa da una rappresentazione lineare a quella multidimensionale tipica dei network, del fondamentale paradigma dell'Economista Industriale Bain (Struttura del mercato - Condotta dell'impresa - Performance) gli studenti  provano a ricostruire da diversi punti di vista ciò che la letteratura recente ha prodotto sul tema dell'allineamento in un'ottica di rete integrando il lavoro con numerosi riferimenti a casi reali.

Fino ad oggi l'economia industriale si è retta sulla logica: mercato/prestazioni dell'impresa/prodotto/servizio; più recentemente gli studiosi di management stanno rileggendo le analisi precedenti osservando nuove realtà organizzative con una diversa lente: quella delle reti. In questo quadro, gli autori analizzano, rispetto all'allineamento esterno, come la Apple ha affrontato la convergenza tecnologica di diversi mercati con lo sviluppo dell'i-tunes music store, come nascono le reti internazionali delle imprese multinazionali per rispondere a diverse tipologie di pressioni e come la responsabilità sociale d'impresa possa diventare uno strumento di allineamento alle logiche esterne al contesto aziendale. Emerge un quadro nel quale le aziende fanno fronte alla turbolenza crescente dell'ambiente in cui operano con una capacità di adattamento sempre più spinta ed integrata.

Scheda del libro e carrello .