Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni clicca su Privacy Policy nel menu che trovi in fondo alla pagina a destra. (Cookie e Privacy Policy)

 

 

Tecnologiche, sociali, relazionali e professionali

 

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

(Un articolo di un assiduo frequentatore di Retidivalore)

L’intollerabile rischio della verità

"....ci sia bisogno di un uomo audace, il quale onorando soprattutto la libertà di parola dica ciò che gli appare migliore partito per lo stato e per i cittadini, …,enunciando cose opposte alle più grandi passioni, …” ( Platone- Le leggi in Opere complete, Laterza, 1992 )  

La prima causa di una qualsiasi crisi di una democrazia è da Luigi Sturzo (I due mali ) individuata in una crisi morale, dovuta a politiche rinunciatarie causate da un rapido e radicale impoverimento delle motivazioni ideali, ne nasce una domanda : fino a che punto uno Stato può fare a meno dell’etica e soprattutto di quale etica ha bisogno? (Rodotà). Le leggi, quali affermazioni di diritti e principi  come osserva Rodotà, non sono una garanzia per le maggioranze dovute al numero o alla forza economica e degli apparati, bensì per le minoranze a cui è riconosciuta la dignità del dissentire e quindi della diffusione del pensiero nella realizzazione della propria esistenza entro i termini riconosciuti di una comunità.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

ETICA E LOGICA NEL CONTROLLO

“Caduta, senza essere stata confutata, l’idea di un’unica Storia orientata, il senso del nostro vivere nel tempo sembra, ora più che mai, disperdersi in una pluralità di storie( con la s miniscola) non coordinate, in destini personali blandamente connessi alle vicende comuni”  -    ( Remo Bodei, La filosofia del novecento, Donzelli, 2006)

Introduzione

Già Mintzberg ribadiva la necessità di tenere distinte le logiche manageriali svolte dal settore pubblico da quelle proprie del settore privato, questa premessa, tuttavia, non può negare valore al disegno strategico proprio di Andrews  in cui vi è una ricerca di coerenza tra punti di forza e debolezza interni all’organizzazione e le minacce o opportunità che provengono dall’ambiente esterno, ciò comporta l’opportunità di dare centralità ai processi formali e razionali così come supportati dalle tecnologie secondo una focalizzazione per obiettivi, budget e programmi (Ansoff).

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

E’ stato da più parti sottolineato che nell’ avviare la necessarie misure sul contenimento dei  costi sanitari si devono evitare distorsioni di mercato o creare situazioni di “dipendenza” del sistema da interessi privati, anche quale risultanza di un distorto partenariato nell’attività pubblica.

In generale, in un’analisi qualitativa svolta da Brusoni e Vecchi è  emersa una serie di gap della P.A. :

  • Gap di strategia, dovuti a progetti di breve termine con una esasperazione localistica;
  • Gap di selezione, difficoltà nella concentrazione delle risorse finanziarie e degli interventi in poche iniziative strategiche;
  • Gap di governance, incapacità di coordinamento;
  • Gap di collaborazione e integrazione, iniziative parcellizzate con difficoltà di metterle a sistema;
  • Gap di conoscenza e comunicazione, forti asimmetrie informative con scarsa capacità di progettare interventi, circostanza che conduce a soddisfare più la visibilità che le priorità con approcci relativi alla sola spesa piuttosto che agli investimenti e forte esposizione ad azioni di lobbyng.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dalla leadership trasformazionale alla leadership carismatica

“..., ma quello che più conta – in una fase in cui assistiamo a fin troppe operazioni di image washing e a investimenti in comunicazione senza sostanza e senza coerenza - sono proprio la coerenza e la sostanza…: i valori comunicati si percepiscono prima di tutto e soprattutto dai comportamenti aziendali, dalle scelte, dalle persone. Principalmente quando si parla della variabile umana, sociale, quando si parla di etica, la coerenza deve ancora avere un senso;…” ( M. Francione, La viariabile umana, fattore critico di successo. Intervista a Paolo Vagnone, 29, E & M – SDA bocconi, Etas, 2/2006).

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Acqua: il principio di tutte le cose

( Un contributo di riflessione inviatoci da Paola Grassi, una esperta di pratiche filosofiche in ambito organizzativo )

L'intervento ha inaugurato la serie di serate a tema  intitolate Acqua per vivere che si sono tenute nell'ambito della ottantesima edizione della Fiera di San Rocco. Riporto il testo della presentazione così come è stato esposto al pubblico presente, che lo ha ascoltato con vivo interesse ancorchè in un contesto particolarmente cacofonico, ma che ricordava in maniera decisamente centrata il clima di una vera e propria agorà, ovvero la piazza de mercato, una fiera appunto, dove commerciare non solo in merci, ma anche in idee.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

RFID e nuove identità future. Le nuove frontiere delle tecnologie RFID per un utilizzo multidisciplinare, globale e pervasivo. Un microchip sottopelle per cambiarci la vita?Un telefonino a portata di pollice? Non più solo merci ma cyborg umani tracciati come scatole di pelati. In america è già boom e anche in Italia il futuro RFID è assicurato.

Un articolo di  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. pubblicato sul numero di Aprile 2007 della rivista Computer Business Review

In un suo celebre libro del 1992, Technopoly, Neil Postman sosteneva che “le tecnologie rivoluzionarie creano nuove definizioni di vecchi termini e che questo processo si realizza senza che ne siamo pienamente coscienti. Le cose nuove modificano parole vecchie, parole con significati dalle radici profonde. Questi cambiamenti sono rapidi e in un certo senso silenziosi. La tecnologia determina imperiosamente la nostra realtà”.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La produzione del senso nelle organizzazioni

[ Un articolo pubblicato sulla rivista online MA della Fabbrica Filosofica ,  una comunità intellettuale di filosofi, una rete di studiosi e di professionisti accomunati dall’interesse per le possibili applicazioni della filosofia, in particolare al mondo del lavoro ]

Le organizzazioni come tutti i sistemi sociali producono significati che sono necessari per la propria sopravvivenza e l'orientamento nell'ambiente. Intendiamo analizzare il valore di questa produzione e l' interpretazione del senso alla luce del pensiero filosofico. La seconda parte dell' esposizione continuerà nel prossimo numero.
Parole chiave: narrazione, senso, organizzazione, filosofia.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Mentre si afferma il WEB 2.0 già si parla di WEB 3.0. Realtà in arrivo o ennesimo non-sense marketing? Qualcosa di nuovo o semplice denominazione del Web Semantico? A quando il WEB 99.0?

WEB 3.0 IS COMING?

 ( Un articolo pubblicato sulla rivista Computer Business Review del mese di Giugno 2007)

Mentre si afferma il WEB 2.0 già si parla di WEB 3.0. Realtà in arrivo o ennesimo non-sense marketing? Qualcosa di nuovo o semplice denominazione del Web Semantico?  A quando il WEB 99.0?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La produzione del senso nelle organizzazioni

[ Un articolo pubblicato sulla rivista online MA della Fabbrica Filosofica ,  una comunità intellettuale di filosofi, una rete di studiosi e di professionisti accomunati dall’interesse per le possibili applicazioni della filosofia, in particolare al mondo del lavoro ]

Le organizzazioni come tutti i sistemi sociali producono significati che sono necessari per la propria sopravvivenza e l'orientamento nell'ambiente. Intendiamo analizzare il valore di questa produzione e l' interpretazione del senso alla luce del pensiero filosofico. La seconda parte dell' esposizione continuerà nel prossimo numero.
Parole chiave: narrazione, senso, organizzazione, filosofia.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’Open Source nel 2005 ha fatto ulteriori passi in avanti in settori cosiddetti mission critical e questo trend continuerà anche negli anni a venire. Gli ambienti collaborativi in rete e i sistemi CMS rappresentano uno dei settori più promettenti. La spesa delle aziende in strumenti CMS ( $2.5B nel 2005) continua ad aumentare perché l’informazione è sempre più l’elemento vitale di una organizzazione votata al cambiamento e all’innovazione. L’investimento in tecnologia CMS serve a convertire in asset aziendale il capitale intangibile dell’azienda rappresentato non solo dalla conoscenza delle persone ma anche dalle loro relazioni, interazioni e attività collaborative.

CMS per tutti ! Si può con strumenti Open Source.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Si è spento ieri nella città di Palo Alto in California Paul Watzlawick, lo psicologo che meglio di tutti è riuscito a coniugare i problemi della psiche con quelli del pensiero e a sollevare le tematiche psicologiche al livello che a loro compete. Secondo l'autore ad ammalarsi non è solo la nostra anima ma anche le nostre idee che, quando sono sbagliate, intralciano e complicano la nostra vita rendendola infelice.

L'autore è diventato noto in Italia grazie al primo libro pubblicato nel nostro paese da Feltrinelli: Istruzioni per rendersi infelici. Il libro pubblicato nel 1984 ha avuto undici edizioni diventando quasi un best-seller.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Oggi in una società nella quale ciò che conta è il QUI e ORA , in cui il passato sembra essere scomparso perché sempre disponibile in archivi digitali e in rete, in cui attraverso un palmtop universale è possibile rimanere collegati al resto del mondo (mondi), il futuro sembra essere scomparso e con lui anche ogni forma di utopia

"Il futuro del futuro è il passato" (Marshall MacLuhan)

Da bambino mi accontentavo di poco, bastavano dieci lire per dieci caramelle golia, cento lire per un film al cinema dell’oratorio (La battaglia di Fort Alamo vista dieci volte tifando per David Crockett off course!), un’arancia rubata dal camioncino del romagnolo che raggiungeva la mia valle con spirito imprenditoriale ma anche per frequentare le pollastrelle di montagna, un chinotto sottratto alle zie che gestivano un bar, il sorriso delle fanciulle (alcune lasciarono il segno regalandomi dei libri) che avevano tenerezza per un ragazzino piccolo e con la testa grande ma simpatico.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

In ogni minoranza intelligente c’è una maggioranza di imbecilli

Le trasformazioni profonde indotte dalle nuove tecnologie digitali alla Facebook stanno offrendo a molti l’opportunità di far interagire le loro intelligenze e di condividere passioni e interessi grazie ad uno scambio continuo che invece di annullare le intelligenze individuali le potenzia e le valorizza. Ma è proprio così? Cosa succede alle capacità dei singoli all’interno di un gruppo, di una comunità o di una rete?

I miei e-book

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetto

Per contattarmi

Email

Linkedin

Facebook

 

Informazioni

Informazioni

Privacy policy

Coockie Policy

Copyrights

Ringraziamenti

 

 

SoloTablet

Nato come progetto editoriale nel 2010, SoloTablet è diventato un punto di riferimento online importante per quanti sono interessati alle nuove tecnologie ed a un loro utilizzo critico e consapevole. SoloTablet contribuisce da sempre alla conoscenza delle nuove tecnologie e all'innovazione con narrazioni, riflessioni e approfondimenti su soluzioni, ambiti di applicazione, stili di vita, euristiche, buone pratiche, referenze e casi di studio.


Retidivalore è un progetto di Carlo Mazzucchelli - Creato nel 2009 è oggi utilizzato prevalentemente come semplice contenitore di informazioni online.

Copyright Retidivalore 2009-2017 - All Rights Reserved.

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper