Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni clicca su Privacy Policy nel menu che trovi in fondo alla pagina a destra. (Cookie e Privacy Policy)

Perdersi per avere perduto lo smartphone!

Stampa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ci si può perdere in mille modi diversi. Si può perdere il controllo e la propria vita, si perde se stessi per non perdere il partner, ci si perde per mancanza di autostima o per depressione, si perde se stessi per eccessiva concentrazione e stress da lavoro, ci si perde per trovare il piacere di ritrovarsi, si rinuncia all’immagine di sé per perdere peso, si perde se stessi quando si perde il lavoro. Ci si può perdere anche stando bene come quando, al cinema, a teatro, al concerto o in viaggio, si abbandona il mondo reale per quello immaginario, esperienziale, sognante e utopico. Ma cosa succede quando ci si sente persi per avere perduto il proprio smartphone?

Perdersi traumaticamente

La perdita di se stessi è un’esperienza più o meno traumatica che può interessare tutti. Ogni esperienza di depressione nasce da una perdita. Può essere quella di una persona cara o di una relazione affettiva importante, quella di un sogno o di un progetto ma anche di se stessi.

 

 

...continua la lettura su SoloTablet